Comune di Signa

Mensa scolastica - accesso al servizio di refezione scolastica

Servizio di refezione scolastica a.s. 2019/2020

La Delibera di Giunta del 01.06.2020 ha approvato le modalità di rimborso per il servizio refezione scolastica 19/20 interrotto a marzo 2020 a seguito della sospensione delle attività scolastiche per l’emergenza da Covid-19. il credito residuo verrà restituito all’utente solo nei casi di
- passaggio del bambino frequentante infanzia o primaria ad altro Istituto comprensivo;
- passaggio dalla scuola primaria alla scuola secondaria di primo grado.

Negli altri casi di permanenza all’interno dei cicli scolastici coperti da servizio di refezione a cura dell’Amministrazione comunale il credito residuo verrà trasferito in automatico sul servizio per l’a.e.2020/2021.

 

Modalità di accesso al servizio di refezione scolastica

 

Il servizio di refezione scolastica è destinato alle bambine ed ai bambini, frequentanti le scuole pubbliche dell'Infanzia e Primaria sul territorio del Comune, per le quali è prevista la continuazione dell'attività scolastica nel pomeriggio.

L'iscrizione al servizio di refezione scolastica si effettua di norma entro il mese di marzo per usufruire del servizio l'anno scolastico successivo. La domanda si presenta ESCLUSIVAMENTE ON LINE nella sezione dei Servizi scolastici on line della home page del sito comunale. Il genitore richiede le credenziali nella sezione Richiesta iscrizione servizi on line e una volta ricevute dovrà accedere alla sezione Servizi a domanda individualeIscrizione ai servizi. Il genitore che presenta la domanda diventa il soggetto pagante per quel servizio. Sempre attraverso i servizi on line i genitori potranno controllare i pasti consumati, il saldo della propria tessera e stampare le attestazioni utili per il 730.

Link ai servizi scolastici online: cloud.urbi.it/urbi/progs/urp/solhome.sto

L’iscrizione per la mensa, una volta presentata, si ritiene valida per ciascun ciclo scolastico/educativo di riferimento; la domanda pertanto dovrà essere presentata il primo anno di iscrizione alla scuola dell’infanzia ed il primo anno di iscrizione alla scuola primaria rinnovandosi poi tacitamente all’interno del relativo ciclo. Tutte le variazioni che potranno verificarsi in corso d'anno dovranno essere tempestivamente comunicate all'Ufficio.

La comunicazione isee necessaria per le agevolazioni tariffarie dovrà invece essere presentata ogni anno e per ogni bambino (quando non contenuta nella domanda di iscrizione).

La contribuzione delle famiglie al costo del pasto avviene per l’anno scolastico 2019/2020 in base alle modalità definite nella Delibera di Giunta comunale n. 12/2019, secondo le seguenti tariffe:

ISEE € PER PASTO
0 - 3.500,00 1,30 €
Richiesta dei competenti servizi sociali qualora il bambino frequentante il servizio sia in affidamento familiare o in comunità  1,30 €
3501,00 - 5.500,00 2,15 €
5.501,00 - 9.500,00 3,00 €
9.501,00 - 13.000,00 3,40 €
13.001,00 - 19.000,00 4,10 €
OLTRE 19.001/ senza Isee/ non residenti 4,30 €

 

Per l’anno scolastico 2020/2021 le tariffe sono state approvate con la Delibera di Giunta comunale n. 153/2019.

Tariffe a partire da settembre 2020

ISEE€ PER PASTO
0 - 3.500,000,90 €
Richiesta dei competenti servizi sociali qualora il bambino frequentante il servizio sia in affidamento familiare o in comunità0,90 €
3501,00 - 5.500,001,80 €
5.501,00 - 9.500,002,70 €
9.501,00 - 13.000,003,15 €
13.001,00 - 16.000,004,00 €
16.001,00 - 19.000,004,10 €
19.001,00 - 22.000,004,20 €
22.001,00 - 25.000,004,30 €
25.001,00 - 30.000,004,50 €
Da 30.001,00/ senza dichiarazione ISEE/ non residenti4,70 €

 

A partire settembre 2020 è stato introdotto uno sconto del 10% sulla tariffa dovuta a partire dal secondo figlio iscritto al servizio.

Comunicato stampa Assessore Gabriele Scalini

Modulistica

Si rinvia alle seguenti cartelle per scaricare la modulistica per l'a.s. di riferimento:


Richiesta di dieta speciale

In caso di necessità di diete specifiche per motivi legati a patologie mediche, intolleranze alimentari, motivi religiosi o culturali (vegetarianesimo) deve essere presentata una specifica richiesta di dieta speciale.

Se la richiesta è per motivi culturali o religiosi non occorre nessun certificato né rinnovare la richiesta, che sarà valida fino a che il bambino usufruisce del servizio mensa, salvo nuove comunicazioni da parte dei genitori.

Nel caso in cui la richiesta di dieta speciale sia per motivi sanitari non soggetti a modifiche (patologie metaboliche come celichia diabete, favismo) occorre il certificato medico, ma non è necessario rinnovare la richiesta che resterà valida fino a che il bambino usufruisce del servizio, salvo nuove certificazioni.

Se invece la richiesta é per motivi sanitari temporanei (allergie, intolleranze) ci vuole sempre il certificato medico e la richiesta avrà la validità riportata nel certificato stesso, o comunque al massimo per un anno scolastico. 

Prenotazione del pasto e organizzazione del servizio

Il servizio viene effettuato sulla base di menù redatti dalla società Qualità & Servizi che ha in gestione la fornitura dei pasti previo confronto con gli appositi organi comunali e previa approvazione da parte degli enti di igiene pubblica. La prenotazione del numero dei pasti da fornire ai singoli plessi scolastici ed alle altre strutture (per es. centri estivi) avviene tramite comunicazione giornaliera informatizzata al centro di cottura. I pasti sono prenotati automaticamente sulla base della composizione della classe inserita a sistema dagli uffici comunali a seguito di ricevimento della domanda da parte dei genitori così come previsto dall’art. 5 del Regolamento sulla refezione scolastica.

In caso di assenza del bambino (sia per l’intera giornata che per uscita anticipata) sarà cura del personale scolastico inserire il dato sul programma della mensa secondo le modalità comunicate dall’Ufficio Pubblica Istruzione. Il genitore dovrà aver cura di comunicare al personale scolastico la necessità di uscita anticipata o di pasto in bianco.

Modalità di comunicazione scuola infanzia

Per gli alunni accompagnati dal genitore: l’uscita anticipata e la richiesta di pasto in bianco vengono comunicati la mattina stessa dal genitore direttamente all’insegnante della sezione.

Per gli alunni che provengono con il pulmino: la comunicazione di uscita anticipata e la richiesta di pasto in bianco dovrà essere fatta consegnando all’accompagnatore dello scuolabus da parte del genitore apposito foglio di richiesta indicando nominativo del bambino, classe e richiesta fatta. La richiesta su carta libera dovrà riportare data e firma.

Modalità di comunicazione scuola primaria

L’uscita anticipata e la richiesta di pasto in bianco vengono comunicati per tutti la mattina stessa dal genitore tramite comunicazione scritta sul diario che il personale scolastico avrà cura di controllare giornaliermente.

 

Pagamento dei pasti

 

A ciascun genitore viene assegnato un codice unico (codice pagante PAN di 4 cifre + 2 per i pagamenti sul circuito PagoPa) per il figlio o i figli che usufruiscono del servizio (un solo codice anche per più figli). Se il genitore usufruisce già di altro servizio (ad esempio refezione scolastica o nido per altro figlio già iscritto) verrà mantenuto lo stesso codice pagante.

Per evitare di avere più codici pagante, si consiglia di effettuare le richieste di iscrizione ai servizi sempre con il nominativo dello stesso genitore pagante.

Periodicamente il genitore dovrà ricaricare sul proprio borsellino l'importo necessario a coprire i pasti di cui intende usufruire per un periodo specifico. Qualunque sia la modalità di pagamento scelta, i genitori dovranno avere cura di accreditare preventivamente sulla propria tessera l'importo necessario ad usufruire del servizio per il mese in corso o i periodi successivi. I pagamenti possono essere effettuati secondo le modalità di seguito indicate:

 

1) Pagamento con il circuito PagoPa

Per accedere al servizio di pagamento PagoPAè possibile collegarsi dalla home page del sito del comune ai Servizi scolastici on line. Dal menù dei Pagamenti OnLine selezionare la voce di menù Servizio di Pagamento Spontaneo PagoPA tramite il tasto Accedi al Servizio. Non vengono richieste le credenziali. E’ possibile effettuare il pagamento direttamente on line oppure richiedere la stampa di un avviso di pagamento da pagare presso tutti gli istituti bancari abilitati al PagoPa, gli ATM abilitati o gli esercizi commerciali aderenti al circuito PagoPa (es. tabaccherie, lottomatiche, supermercati).Si rinvia alla Guida dei pagamenti con pagopa. L’importo versato non viene registrato immediatamente sul borsellino elettronico del genitore, è necessario attendere la tempistica necessaria per l’operazione (24-48 ore).

 

2) Pagamento con Bancomat/Carte di credito, presso il punto di ricarica convenzionato

NB: il punto di ricarica accetta esclusivamente pagamenti con bancomat/carte di credito, non é possibile effettuare pagamenti in contanti.

Il punto di ricarica attivo è il seguente:

Farmapiana - Farmacia comunale, Via dei Macelli snc

lunedì/sabato 08.30-20.00 con orario continuato 
2° domenica 8.30- 20.00

Il genitore deve comunicare al punto di ricarica il proprio codice PAN, l'importo che intende caricare e per quale servizio (mensa, mensa recupero per anni precedenti). Al termine dell'operazione l'esercente consegna una ricevuta in cui saranno indicati l'importo versato e il credito residuo. Si raccomanda di controllare la correttezza dei dati e l’importo versato conservando la stampa che costituisce documento di prova dell’avvenuto pagamento. L’importo versato è immediatamente accreditato sulla tessera pagante del genitore e visibile nell’estratto conto.


3) Pagamento in contanti presso la Tesoreria comunale

La tesoreria comunale si trova a Signa presso l'Istituto di Credito Banca CARIGE s.p.a. in Piazza Felice Cavallotti n. 1. Orario di apertura: dal lunedì al venerdì dalle 8.20 alle 12.50; semifestivo dalle 8.20 alle 11.50 (Patrono, Vigilia di Ferragosto, di Natale e 31/12).

Il genitore deve comunicare alla tesoreria il codice pan, il nome del bambino per cui viene effettuato il pagamento, l'importo che intende caricare e per quale servizio (mensa, mensa recupero per pagamenti relativi ad anni precedenti). Al termine dell'operazione viene consegna una ricevuta in cui é indicato l'importo versato. Dovrà essere indicata la seguente causale: xxxx (codice pan), nome bambino, mensa (oppure mensa recupero se il pagamento si riferisce ad anni scolastici precedenti). Si ricorda che per versamenti di importi superiori a euro 77,47 è applicata l'imposta di bollo di 2€.

Si raccomanda di controllare la correttezza dei dati e l’importo versato conservando la ricevuta che costituisce documento di prova dell’avvenuto pagamento.

L’importo così versato sarà accreditato sulla propria tessera pagante dall’Ufficio Pubblica istruzione, entro 10 giorni lavorativi successivi all’accredito, pertanto non comparirà immediatamente sulla tessera del pagante.

 

Richiesta attestazione spese mensa / asilo nido

E' possibile scaricare l'attestazione per la detrazione delle spese sostenute per la refezione scolastica e per l'asilo nido, utile per il modello 730, direttamente dal sito del Comune nella sezione dei servizi scolastici on line cloud.urbi.it/urbi/progs/urp/solhome.sto.

Per accedere alla sezione dedicata è necessario inserire le proprie credenziali. L'attestazione che verrà scaricata dal sito é "neutra", non contiene i dati del genitore pagante ma esclusivamente quelli del bambino, quindi può essere utilizzata da entrambi i genitori.

Consultare la guida allegata.

Per info rivolgersi a:

m.graziano@comune.signa.fi.it

scuola@comune.signa.fi.it

Regione Toscana - Pranzo sano a scuola

La Regione Tosana ha inaugurato il sito dedicato alla Ristorazione Collettiva Scolastica

wwww.pranzosanoascuola.it

All'interno della piattaforma sono state inserite diverse sezioni, dedicata ai genitori, alle scuole e ai comuni. 

Per maggiori informazioni è possibile chiamare l’ufficio scuola ai numeri: 055/8794232-284 o inviare una e-mail a m.graziano@comune.signa.fi.it  allegando il modello compilato.

Il Comune ha istituito una "commissione mensa" composta da rappresentanti del Comune, dal gestore del servizio, da rappresentanti dei genitori e dei docenti, che si riunisce periodicamente per discutere dell'andamento del servizio. La commissione rappresenta il punto di riferimento per eventuali osservazioni sul servizio da parte dei genitori.


Si comunica che a partire dal giorno 12.11.2018 inizia il progetto "Assaggi mensa" in tutti i plessi dell’Istituto Comprensivo di Signa tranne che per l’infanzia S.Angelo a Lecore (la cui mensa è gestita dal comune di Campi Bisenzio e quindi è necessario seguire le procedure fissate da quel comune).

Si prega pertanto di leggere attentamente la procedura da seguire:


- il numero massimo di genitori che si possono presentare al giorno per l’assaggio a mensa è di 2
- i genitori possono presentarsi nei seguenti orari onde evitare accavallamenti con l’uscita dei ragazzi ore 12:00 oppure ore 13:00
-il genitore deve presentarsi alla portineria registrandosi nell’apposito registro scolastico specificando la classe frequentata dal figlio/a
- in seguito all’effettuazione dell’assaggio è necessario provvedere alla compilazione del questionario di gradimento, che deve essere richiesto al personale di Qualità & Servizi.

Il questionario ha lo scopo di rilevare l'indice di gradimento del servizio offerto al fine di monitorarlo e migliorarlo. Qualità & Servizi e l'Ufficio Pubblica Istruzione utilizzeranno al meglio i suggerimenti proposti dall'indagine effettuata.
Si chiede la massima collaborazione nel procedere all’assaggio in modo da non interferire presso i locali mensa con il servizio di refezione scolastica.
 

Frutta a merenda, avvio del nuovo progetto

 


Regolamento comunale servizio di refezione scolastica - approvato con Delibera di Consiglio comunale n. 7 del 3/02/2014 e modificato on Delibera di Consiglio comunale n. 56/2016 

Delibera di Giunta Comunale n. 12/2019 -  Approvazione tariffe anno 2019

Delibera di Giunta Comunale n. 153/2019 - Approvazione tariffe anno 2020