Comune di Signa

PARCO DEI RENAI - RIAPERTURA DAL 9 MAGGIO - Disposizioni

DISPOSIZIONI RELATIVE ALLA FRUIZIONE DEL PARCO DEI RENAI

Con ordinanza n. 75 del 07.05.2020 è disposta l'apertura con gradualità del Parco dei Renai, Lotto “0” a partire dal prossimo sabato 9 maggio, con orario dal lunedì al venerdì dalle ore 12:00 alle ore 20:00, il sabato, domenica e festivi dalle ore 9:00 alle ore 20:00, con accesso esclusivamente dai due ingressi pedonali posti in via dei Renai, uno utilizzato per l’entrata ed uno utilizzato per l’uscita; il gestore vigilerà e darà indicazioni al fine di evitare assembramenti.

A tale scopo vengono definiti i seguenti obblighi finalizzati alla fruizione del parco nel periodo di vigenza dell’emergenza sanitaria come segue: 

- E’ vietata ogni forma di assembramento ed è obbligatorio mantenere da parte dei frequentatori un distanziamento interpersonale di almeno un metro, sia all’interno delle aree che nelle fasi di ingresso ed uscita. Nel caso di persone non completamente autosufficienti accompagnati, non è necessario mantenere le obbligatorie misure di distanziamento sociale.

- E’ obbligatorio al momento dell’accesso al parco avere con se una mascherina per l’eventuale uso in mancanza della distanza minima obbligatoria di metri 1,00. Si consiglia di indossare comunque la mascherina e di mantenere la distanza interpersonale di almeno 1,80 m; sono esclusi dall’obbligo i bambini al di sotto dei 6 anni.

- Considerata l’estensione dell’area fruibile al pubblico, il gestore si obbliga a consentire un accesso massimo di 1.060 persone contemporaneamente.

- All’ingresso del parco e all’interno il gestore deve installare dei cartelli che indichino le attività vietate e consentite all’interno del parco; inoltre devono essere riportate in modo sintetico le misure igienico sanitarie previste dall’allegato 4 del DPCM del 26/04/2020.

- E’ vietata all’interno del Lotto “0” l’attività sportiva, è altresì vietato il gioco del calcio su tutta l’area aperta al pubblico; sono ammessi i velocipedi all’interno solo se condotti a mano.

- E’ vietato fare feste e pic-nic.

- Le attività commerciali e gli altri esercizi che possono svolgere attività di vendita o di ristorazione effettuano la vendita dei loro prodotti per asporto, fermo restando l’obbligo di rispettare la distanza di sicurezza interpersonale di almeno un metro, il divieto di consumare i prodotti all'interno dei locali e il divieto di sostare nelle immediate vicinanze degli stessi; i titolari delle attività si attivano per far sì che sia evitata ogni forma di assembramento.

- Il gestore deve provvedere ad effettuare interventi di sanificazione (almeno due volte al giorno nei giorni di sabato, domenica e festivi, una volta al giorno dal lunedì al venerdì) per le panchine, su cui potranno sostare, distanziate, solo 2 persone, fatti salvi i residenti nella stessa abitazione; sono aperti i servizi igienici, sanificati almeno due volte al giorno e dotati di disinfettante per mani.

- Non è consentito l’accesso in acqua al pubblico, non è ammessa la pesca da riva, restano chiusi gli impianti sportivi presenti all’interno.

Il Sindaco ai sensi dell’articolo 3 del sopracitato D.L.19/2020, “Misure urgenti di carattere regionale e infraregionale”, e del DPCM del 26/04/2020 art. 1 comma 1 lettere d) ed e), in caso di dettagliata relazione degli organi di controllo, può chiudere temporaneamente specifiche aree nelle quali non sia possibile assicurare altrimenti il rispetto di quanto previsto dalle misure di generali di prevenzione, emanando ordinanze contingibili e urgenti dirette a fronteggiare l’emergenza sanitaria purché non in contrasto con le misure statali ne eccedendo quanto previsto dal comma 1 del medesimo D.L. 19/2020.

Le disposizioni di cui sopra saranno valide a decorrere dalla firma della presente ordinanza fino a quando dispositivi di legge non ne modificheranno le prescrizioni in misura ampliativa o restrittiva.

In caso di violazioni al presente dispositivo si applicano le misure previste dall’articolo 4 del citato D.L. 19/2020, sia per quanto riguarda il sistema sanzionatorio che per le modalità di pagamento.

 

DISPOSIZIONI RELATIVE ALLA CIRCOLAZIONE STRADALE

Con ordinanza n. 76 dell'08.05.2020, dal 9 maggio 2020 fino al termine dell’emergenza Covid-19 attualmente fissata al 31/7/2020 o in altra data se procrastinata da decreto, in caso di assembramento di persone che desiderano accedere al Parco dei Renai o di concentramento di veicoli in ricerca di parcheggio, si dispone che:

- il gestore del Parco dei Renai provvederà ad interdire l’accesso da via Arte della Paglia verso il parco, collocando delle transenne all’ingresso del ponte sul Bisenzio al fine di impedire il transito dei veicoli.
Il divieto di accesso deve essere immediatamente approntato con adeguata segnaletica, da collocare in prossimità dell’intersezione con il ponte del fiume Bisenzio e sulle transenne, l’area al momento della chiusura dovrà essere costantemente presidiata da almeno una persona incaricata dal gestore, adeguatamente istruita e in contatto radio con il responsabile della sicurezza, che si dovrà attivare per presidiare la chiusura e consentire il passaggio in modo agevole e sicuro ai mezzi autorizzati.

- sono autorizzati al transito sul ponte e nella via dei Renai i seguenti veicoli:

-> Veicoli di soccorso pubblico di associazioni di volontariato incaricate di presidiare l’area della manifestazione pubblica o incaricate di intervento da parte del servizio 118 all’interno dell’area dei Renai;
- > Veicoli delle Forze dell’Ordine, della Polizia Municipale di Signa, dei Vigili del Fuoco, del Consorzio di Bonifica, e i tecnici della Protezione civile comunale;
-> Veicoli in uso ai soli residenti all’interno dell’area e coltivatori aventi i propri appezzamenti al di là del ponte sul fiume Bisenzio, che possono attraversarlo per raggiungere i luoghi di proprio interesse. I veicoli dei soci dell’Associazione X-Lake che parcheggeranno nell’area a loro riservata.

 

 

Notizia pubblicata il 08/05/2020