Comune di Signa

Nuova soglia di accesso Bonus SGATE dal 1 Gennaio 2020 e Proroga dei termini di rinnovo per le domande di bonus

Dal 1° gennaio 2020 la soglia per accedere ai bonus passa da 8.107,50 a 8.265,00 Euro

 

Dal 1 gennaio 2020 cambiano le soglie dell’ISEE per ottenere gli sconti nelle fatture di energia elettrica, gas e acqua.

A stabilirlo è l’ARERA, l’Autorità di regolazione per energia reti e ambiente, che ha alzato da 8.107,5 a 8.256 euro la soglia massima ISEE per poter ottenere lo sconto.

 

Possono richiedere il bonus tutti i clienti delle utenze domestiche con regolare contratto di fornitura elettrica, gas e acqua appartenenti a un nucleo familiare con ISEE non superiore a 8.256 euro; oppure appartenenti a famiglie numerose con un nucleo familiare con almeno 4 figli a carico e indicatore ISEE non superiore a 20.000 euro.

Possono richiedere lo sconto anche coloro che percepiscono il reddito o la pensione di cittadinanza o che hanno in famiglia una persona affetta da malattia grave che necessita dell’utilizzo di apparecchiature elettromedicali indispensabili per il mantenimento in vita.

 

Per i titolari di reddito o pensione di cittadinanza sarà indispensabile presentare anche la ricevuta Inps con numero di protocollo che attesti la concessione della misura assistenziale.

 

 

--

 

 

Rinnovi 2020

 

Si comunica che, in ottemperanza alle disposizioni di cui all'art. 5, comma 3.bis, del TIBEG, saranno attuati sul Sistema SGAte gli interventi necessari per prorogare i termini di rinnovo, con le seguenti specifiche:

- dal 30 novembre 2019 al 31 gennaio 2020 per il termine di rinnovo in continuità dei bonus attivi con fine periodo di agevolazione 31 dicembre 2019

- dal 31 dicembre 2019 al 29 febbraio 2020 per il termine di rinnovo in continuità dei bonus attivi con fine periodo di agevolazione 31 gennaio 2020.

 

 

Si riporta di seguito, per completezza, il contenuto integrale del comma 3.bis, articolo 5 del TIBEG, sopra citato:

"A parziale deroga di quanto previsto al comma 5.3, le richieste di rinnovo presentate successivamente al termine ultimo di cui al comma 5.1, quando quest’ultimo termine coincide con il mese antecedente o coincidente con quello previsto dalla normativa vigente per la scadenza della DSU, consentono la continuità dell’erogazione se presentate entro l’ultimo giorno del mese di inizio del nuovo periodo di agevolazione."

 

 

Si ricorda che le domande di rinnovo devono essere presentate con una attestazione ISEE valida nel primo giorno di inizio del rinnovo. Il sistema restituisce esito “non ammessa” per le domande con ISEE non valido a tale data.

 

Nel caso specifico in cui la scadenza dell’attestazione ISEE può creare problemi di ammissibilità della domanda, la medesima può essere inserita come nuova domanda. In questo caso l’attestazione ISEE deve essere valida alla data di presentazione della domanda e il beneficio sarà attivato dal primo giorno del secondo mese successivo alla presentazione, ai sensi dell'articolo 4 comma 1 del TIBEG.

 

Si rammenta infine che non possono essere utilizzate attestazioni ISEE già associate a precedenti domande risultate ammesse. Ogni attestazione ISEE giustifica infatti un solo periodo di agevolazione.

Notizia pubblicata il 09/01/2020